Junko Akita

Top 10 2021 attraverso 10 avvincenti ritratti

© Junko Akita

La fotografia di ritratto è un genere vario e affascinante, con una storia lunga e leggendaria che risale ai giorni embrionali del mezzo. 


─── di Josh Bright, 24 novembre 2021

Per generazioni, i professionisti hanno cercato di catturare la quintessenza degli altri in un unico fotogramma: le loro emozioni, complessità e carattere.

Per festeggiare il nostro Premio per la fotografia di ritratto 2021, abbiamo intervistato i vincitori e i finalisti di tutti i premi tenuti negli ultimi 12 mesi e selected 10 ritratti che mostrano l'immenso potenziale del genere.

Ritratto analogico a colori di medio formato di una ragazza skinhead a Londra, Regno Unito di Owen Harvey

1. “Mykie, Skinhead” Hackney, Londra, Regno Unito – Owen Harvey (vincitore del primo premio Portrait Award, maggio 1)

Selecta cura di un fotografo di fama mondiale Nadav Kander come vincitore del nostro Portrait Award nel maggio di quest'anno, Il ritratto accattivante e intrigante di Owen Harvey esprime la disposizione unica del soggetto giovanile. 

Anche se catturato di recente, la distinta veste della ragazza (una interpretazione dello stile skinhead un tempo onnipresente che emerse nei quartieri popolari di Londra negli anni '1960) combinato con i tenui toni analogici, gli conferisce un'estetica vintage, come se provenisse da un'altra epoca, mentre il suo comportamento, intenso e risoluto, suscita profonda curiosità. Wcome è lei? Cosa sta pensando? Wqual è la sua storia?

Ritratto di gruppo di Jack Lawson. "The Special Eagles", la squadra di calcio amputata della Nigeria cammina verso il mare sulla spiaggia fuori Lagos.
©Jack Lawson

2. “The Special Eagles”, Lagos, Nigeria – Jack Lawson (finalista, Visual Storytelling Premio, gennaio 2021)

L'impressionante immagine di Jack Lawson ritrae quattro membri della squadra di calcio amputata della Nigeria, 'The Special Eagles', su una spiaggia vicino a Lagos, la città più grande del paese.

Splendidamente incorniciato e caratterizzato da un magistrale apprezzamento della luce e della forma, è una composizione enfatica che affascina con immediatezza: quattro uomini, incastonati su una vista sull'oceano simile ad un acquerello, uniti da un legame profondo e incrollabile e da un amore condiviso per "il bello gioco'.

Autoritratto di Berber Theunissen. Maternità
© Berbero Theunissen

3. "The Soul Within” – Berber Theunissen (vincitore del 1° premio, Visual Storytelling Premio, gennaio 2021)

Autoritratto di medio formato di Berber Theunissen, giurato Nichole Sobeckista vincendo selectione per il nostro Visual Storytelling premio di gennaio (e l'immagine di copertina del nostro 2021 'Talents of the Year' fotolibro, disponibile per saperne di più, clicca qui) trascende le rappresentazioni tradizionali della forma femminile incinta. Velata dai drappi diafani e illuminata dalla luce naturale della finestra, la sua silhouette appare eterea e spettrale, manifestazione fisica della sua stessa anima.

Un'immagine davvero straordinaria, è un'incarnazione delle esperienze dell'artista, che manifesta una complessità di pensieri e sentimenti: "fatica, paure strazianti, responsabilità schiaccianti si alternavano a una dolce pace interiore, a una felicità travolgente”.

fotografia ritratto a colori di un membro di una gang in Nuova Zelanda
© Casey Morton

4. “Gangs of New Zealand” – Casey Morton (scelto dal redattore, Open Call Premio, agosto 2021)

Parte di una serie che ritrae i membri della famigerata banda del Black Power della Nuova Zelanda, l'immagine sorprendente di Casey Morton è un eccellente esempio di un soggetto contemporaneo ritratto in uno stile di ritratto "classico". 

Spesso diffamati e capro espiatorio dai principali media del paese, i membri della banda sono principalmente uomini Maori che, nelle parole di Morton, "sono caduti nelle fessure della società". Il suo scopo, (dopo aver guadagnato la loro fiducia attraverso conoscenze reciproche) era quello di sfidare tali preconcetti, di ritrarli con assoluta equità e veridicità, e quindi dare allo spettatore lo spazio e la libertà per formarsi la propria opinione.

Ritratto a colori di un giovane bull rider nella contea di Madison, North Carolina, Stati Uniti d'America - People & Photography
©Jack Sorokin

5. “Pregare #2”, Madison County, North Carolina, USA – Jack Sorokin (Vincitore del 3° Premio, Open Call Premio, agosto 2021)

L'interessante ritratto di Jack Sorokin fa parte di una serie che esplora la mascolinità attraverso il microcosmo del suo rodeo locale.

In contrasto con la ritrattistica "tradizionale", è completamente non messa in scena: un giovane uomo colto in un momento di silenziosa preghiera, trasmette contemporaneamente forza e vulnerabilità. Mostra un'impressionante percezione della luce, definita da sfumature sobrie, che gli conferiscono una meravigliosa qualità pittorica, e dimostra perfettamente come un singolo ritratto può sia catturare l'atmosfera di un momento fugace nel tempo, sia rivelare le complessità degli altri .

Fotografia su pellicola a colori di Laura Pannack, ragazzo, gioventù
© Laura Pannack

6. “Baruch” – Laura Pannack (finalista, Visual Storytelling Premio, gennaio 2021)

fotografo inglese, Laura Pannack, è un maestro di catturare le personalità di soggetti giovanili, esemplificati magnificamente in questa immagine tratta da una serie che, nelle parole dell'artista, "esplora come scegliamo i nostri percorsi nella vita e si interroga su quanto controllo abbiamo per cambiare chi diventeremo".

Baruch, l'eponimo e protagonista della serie, ha scelto di lasciare la sua comunità ebraica ortodossa a 16 anni per studiare all'università. Qui raffigurato, malinconico e solo, il viso pallido incorniciato dal cuscino verde smeraldo, riflette sulla sua decisione, meditando sulla sua identità e sul suo futuro: un momento tranquillo di stanca introspezione, con cui molti si rapporteranno.

Fotografia ritratto a colori di una donna nuda di Fleur Louwe
© Fleur Louwe

7. "Anonymous Memories” – Fleur Louwe (finalista, Emerging Talent Award, marzo 2021)

L'autoritratto concettuale di Fleur Louwe è un'affascinante riflessione sulla natura stessa della fotografia.

In confronto a forme d'arte più "classiche", si dice spesso che il mezzo ritrae la realtà, ma Louwe sfida questa concezione, creando una composizione surreale e accattivante, (ispirata alla scultura barocca) che offusca le linee tra artista e soggetto, e quindi mostra il profondo potenziale creativo della ritrattistica fotografica.

Ritratto a colori di un giovane viaggiatore irlandese e il suo gallo di Bob Newman
©Bob Newman

8. “Pa and his Rooster”, Irlanda (2° Premio, Portrait Award, maggio 2021)

La rappresentazione di Bob Newman di un giovane viaggiatore irlandese e del suo gallo, è una meravigliosa attestazione del potere della ritrattistica fotografica.

Il nostro protagonista, posizionato al centro, cattura immediatamente la nostra attenzione: il suo sguardo incrollabile trasmette una forza e una maturità che smentisce la sua chiara giovinezza. Una litania di trame: la schiena sbrindellatadrop; le piume del gallo; il viso ei vestiti del ragazzo; combinare con le sfumature tenui per intensificare ulteriormente il nostro interesse ed evocare le prime trascrizioni a colori di Irlanda dalla grande Inge Morath.

ritratto a colori di un ragazzo con il riflesso del cielo di Junko Akita
© Junko Akita

9. "Cabin Life”, Norvegia – Junko Akita (vincitore del 1° premio, Emerging Talent Award, marzo 2021)

Davvero straordinaria l'immagine di Junko Akita, (che, nel marzo di quest'anno, è stata selecta cura della rinomata Direttrice della Fotografia del Washington Post MaryAnne Golon come la migliore partecipante al nostro Emerging Talent Award) catturata durante una vacanza nel nord della Norvegia, cattura lo spettatore sin dall'inizio. Lo sguardo del bambino; il sottile riflesso del remoto scenario norvegese illuminato dolcemente dalla luce naturale che svanisce; è allo stesso tempo intima, commovente ed enfatica, una composizione che cattura e celebra la gioia della famiglia, provocando allo stesso tempo un forte senso di voglia di viaggiare (che sembra particolarmente potente forse a causa delle restrizioni dei tempi recenti).

film in bianco e nero medio formato ritratto di una coppia in Corea del Sud di KyeongJun Yang
© KyeongJun Yang

10. “Hug” – KyeongJun Yang (finalista, Open Call Premio, agosto 2021)

Dalla serie "Men Don't Cry", il ritratto commovente di Kyeongjun Yang è una trascrizione straordinariamente potente e personale che testimonia l'amore di un padre per la sua famiglia. Splendidamente composti all'interno dei confini equilateri della cornice di medio formato, i soggetti (la madre e il padre del fotografo) esprimono la loro profonda devozione e interdipendenza, mentre l'aria afosa applica un velo velato ai tenui toni monocromi e funge da delicata metafora del tema.


Tutte le immagini © dei rispettivi proprietari