Edoardo Ortiz

Profilo Eduardo Ortiz: fotografo errante

©Eduardo Ortiz

“La fotografia è diventata parte intrinseca della mia filosofia di vita, definendo il modo in cui comprendo e mi avvicino al mondo”. – Eduardo Ortiz


─── di Josh Bright, 25 ottobre 2023
  • Eduardo Ortiz è un fotografo di origine cilena le cui immagini vibranti racchiudono l'essenza delle strade di tutto il mondo.

    Foto di ragazzi che giocano a calcio a Buenos Aires, Argentina
    Buenos Aires, Argentina


    La sua passione per la fotografia nasce durante un periodo di solitudine. Lottando con la malinconia, ha scoperto conforto in questo mezzo, che gli ha fornito una ragione convincente per, come afferma eloquentemente, "uscire dalla sua zona di comfort ed esplorare il mondo che lo circonda".

    Fotografia di viaggio a colori di pellegrini in cammino a Varanasi, India, di Eduardo Ortiz
    "Ghat e anime". Varanasi, India. ©Eduardo Ortiz


    Fin dall'inizio, è stato attratto street photography, trovando ispirazione nel lavoro 'illuminante' di maestri come Ernst Haas, Henri Cartier-Bresson, e Fan ho, e si innamorò rapidamente del senso di libertà che gli offriva.

    La passione per i viaggi costituisce la pietra angolare della sua pratica artistica. Conducendo uno stile di vita nomade, attraversa il mondo con la sua fidata fotocamera Fujifilm X-Pro2 al seguito (che è sopravvissuta anche a un tuffo nel fiume Gange!), catturando momenti di vita quotidiana per le strade.

    Street photography di Eduardo Ortiz. Uomini che scaricano un camion pieno di fiori a Calcutta, in India
    Kolkata, India
    Street photography di Eduardo Ortiz, riflessioni di un uomo a Istanbul
    Istanbul, Turchia
    Street photography di Eduardo Ortiz. Una donna e un bambino su un autobus a Sucre, in Bolivia
    Sucre, Bolivia


    “Sono sempre stato qualcuno che non riesce a stare nello stesso posto per troppo tempo; Mi annoio facilmente. Il mio stile di vita nomade si adatta perfettamente a quella parte della mia personalità e non sono particolarmente legato a nessun luogo o famiglia, il che mi rende più facile spostarmi”.

    Street photography di Eduardo Ortiz. Uomini che fanno il bagno nel Gange a Calcutta, in India
    Kolkata, India


    Ortiz è perennemente attratto dalle città, che si tratti dei mercati di Cochabamba, dei vicoli di Istanbul o delle strade caleidoscopiche di Calcutta - una città che in particolare occupa un posto speciale nel suo cuore - dove la vivacità della vita fornisce infinita ispirazione per i suoi visione creativa.

    “Calcutta è un street photography Paradiso. Le strade brulicano di vita e ogni sguardo rivela una storia in attesa di essere raccontata. I colori vibranti, i mercati affollati e le persone di buon cuore hanno lasciato un segno indelebile nel mio lavoro”.

    Street photography di Eduardo Ortiz. Uomo che cammina di fronte al mare in Turchia con il pane in testa
    Antalya, Turchia
    Street photography di Eduardo Ortiz. Venditore ambulante seduto sotto un albero pieno di fiori in India
    Dehradun, indiano
    Street photography di Eduardo Ortiz. Ragazzi che giocano a calcio in Marocco
    ©Eduardo Ortiz


    Le immagini di Ortiz catturano perfettamente questo dinamismo. Il suo tempismo, l'inquadratura e l'occhio attento per il colore sono impeccabili, dando vita a composizioni accattivanti che trasmettono magnificamente l'essenza di ogni scena.

    Possiede il raro dono di saper 'discernere' i fotogrammi ovunque, una percettività innata a cui forse alludeva Henri Cartier-Bresson quando coniò il termine 'momento decisivo'.

    Street photography di Eduardo Ortiz. Uomini su barche in India
    Varansasi, India


    Le sue immagini sono multistrato, innegabilmente accattivanti a prima vista, ma rivelano ancora di più a un esame più attento: dettagli sottili e narrazioni si svolgono nell'ombra, spesso sfuggendo all'attenzione a prima vista.

    Cochabamba, Bolivia
    Street photography di Eduardo Ortiz. Due bambini piccoli in una finestra
    Cracovia, Polonia
    Street photography di Eduardo Ortiz, mercato in Bolivia
    Cochabamba, Bolivia


    Dopo aver scoperto il lavoro di Ortiz, sono rimasto colpito dalla sua inclusione della profonda citazione del grande Ernst Haas sul suo sito web: "Non mi interessa girare cose nuove, mi interessa vedere cose nuove."

    In un’era caratterizzata da tempi di attenzione brevi, in cui chiunque può scattare una foto e i vacui contenuti virali regnano sovrani, la sfida per i fotografi è innegabilmente più grande che mai.

    Street photography di Eduardo Ortiz, bambino che gioca in un fiume in India
    Varanasi, India


    Per Ortiz, le parole di Haas servono come un costante promemoria per trascendere l'ovvio e presentare il mondo in modo fresco e accattivante. “È sorprendente come, nonostante sia stata coniata da qualcuno scomparso più di trent’anni fa, la frase risuoni ancora profondamente nel nostro mondo contemporaneo”.

     

    Tutte le immagini © Edoardo Ortiz