Gregorio Halpern/Magnum Photos

Book Review Gregory Halpern – ZZYZX

© Gregorio Halpern/Magnum Photos

"C'è ancora l'idea di un destino manifesto in California, ma anche che sia la fine del sogno... non si può andare oltre."


─── di Rosie Torres, 30 maggio 2024
  • Mack presenta la quarta edizione della fondamentale monografia di Gregory Halpern del 2016, “ZZYZX”, un'accattivante inno visivo alla città di Los Angeles.

    Ritratto di una donna con i capelli rossi di Gregory Halpern dal libro ZZYZX


    Uno dei documentaristi più creativi di oggi, Halpern, nato a Buffalo, New York, e socio di Magnum, crea risultati stimolanti che esplorano poeticamente le complessità dell'identità americana contemporanea.

    Pubblicato originariamente nel 2016, "ZZYZX", che ha vinto il premio Photobook of the Year al Paris Photo–Aperture Foundation Photobook Award 2016, rappresenta il suo lavoro più iconico, un capolavoro di narrazione che dimostra l'abilità artistica per cui è famoso.

    Fotografia paesaggistica di un gruppo di alberi in un deserto di Gregory Halpern
    Ritratto di un uomo con i capelli rosa e biondi da dietro – Gregory Halpern
    Fotografia di un uccello su una mano di Gregory Halpern


    Prende il nome da un villaggio nel deserto del Mojave in California (originariamente chiamato Soda Springs dalla sorgente lì presente e ribattezzato da un eccentrico pioniere dell'acqua minerale, Curtis Howe Springer, nel 1944), le immagini del libro sono state scattate a Los Angeles e nell'area circostante nel corso del cinque anni, mentre lo smistamento delle quasi mille pellicole e il successivo montaggio hanno richiesto un ulteriore anno.

    Ritratto di fotografia documentaria di Gregory Halpern, uomo. Magnum photos.


    Halpern è stato attratto dalla "bellissima nebulosità" della luce di Los Angeles, causata dal forte inquinamento (la città è costantemente classificata come quella con la peggiore qualità dell'aria negli Stati Uniti). È una dicotomia interessante: qualcosa di bello ma allo stesso tempo tossico, forse una metafora della stessa Los Angeles, una città piena di speranza e opportunità ma che spesso "mastica" e "sputa" così tanti pellegrini alla ricerca del proprio destino, lasciandoli per strada.

    Foto di un gruppo di persone che giocano a un gioco di Gregory Halpern


    Alcune delle immagini del libro ritraggono gli emarginati della città. Eppure Halpern evita i cliché o le narrazioni semplicistiche. Halpern affronta i soggetti senza imporre una narrazione o evocare pietà, consentendo agli spettatori di trarre le proprie interpretazioni. Allo stesso modo, il paesaggi e gli angoli appartati appaiono spesso desolati e aridi, con immagini di incendi e le loro conseguenze che amplificano il senso di presagio.

    Eppure, in mezzo a tutto ciò, l'abile uso della composizione e della luce da parte di Halpern rende ogni immagine innegabilmente bella, presentando un paradosso che rispecchia la complessità della città stessa.

    Foto di un edificio a più piani con una scalinata blu e viola di Gregory Halpern
    Street photography, un uomo con una giacca di Gregory Halpern


    Anche se radicato visual storytelling, Halpern descrive il suo lavoro come se abitasse un regno tra il documentario e una certa qualità enigmatica, permettendo all'immaginazione dello spettatore di vagare liberamente. “ZZYZX” trascende la mera trascrizione; è tanto una creazione di finzione quanto di fantasia. Le immagini raffigurano persone e luoghi reali, ma viste attraverso il suo obiettivo e intrecciate insieme diventano qualcosa di strano e in qualche modo surreale, una sorta di ritratto lynchiano di un luogo radicato nella nostra psiche culturale collettiva.

    Copertina del libro di Gregory Halpern


    Le immagini del libro sono presentate come un viaggio, che inizia nel deserto a est di Los Angeles e si sposta verso ovest: attraverso la città fino all'Oceano Pacifico. Fin dalle sue origini, l’America moderna è nata in Oriente, per poi espandersi a Ovest fino a raggiungere il Pacifico. Halpern ha parlato della “spinta verso ovest” che sembra così potente nella storia e nella letteratura americana, e che anche lui ha avvertito.

    È questa stessa attrazione che continua a magnetizzare così tanti che si dirigono a Los Angeles in cerca della promessa di fama e fortuna; alcuni lo trovano, ma per la maggioranza, forse quelli ritratti nel libro, la realtà è molto diversa: è la fine della strada: vuota, un luogo di sogni infranti.

     

    Tutte le immagini © Gregorio Halpern

    ZZYZX è pubblicato da Mack ed è disponibile tramite il loro sito web.