Jody McDonald

Profilo Jody MacDonald

© Jody McDonald

"Penso che il mio amore per l'avventura abbia influenzato la mia fotografia in quasi tutti i modi." – Jody MacDonald


─── di Josh Bright, 1 agosto 2023
  • Poche figure contemporanee incarnano lo spirito dell'avventura e della fotografia di viaggio come Jody MacDonald. Con rara intrepidità e notevole abilità, ha dedicato la sua carriera ad avventurarsi negli angoli più remoti e accattivanti del mondo, catturando immagini maestose che ne incapsulano la variegata bellezza.

    Foto di un uomo che cammina nel deserto di Jody Macdonald
    Dalla serie "Viaggio attraverso il Sahara"


    Nata in Canada ma cresciuta in Arabia Saudita dall'età di tre anni, l'infanzia di Jody è stata caratterizzata da lunghi viaggi in famiglia durante le vacanze scolastiche. Quando è tornata in Canada a sedici anni, i suoi incontri mondani avevano lasciato un segno indelebile, ponendo le basi per la sua futura carriera nella fotografia.

    “Quell'esposizione a luoghi esotici durante i miei anni formativi mi ha davvero impressionato. Ho iniziato a sognare di voler essere Indiana Jones... di vivere avventure in terre lontane ed esotiche".

    Foto di una madre e figlia che si fanno un selfie davanti a un lago di Jody Macdonald
    © Jody MacDonald
    Foto di una donna nell'erba alta di Jody Macdonald
    Donna in campo verde, Rajasthan, India
    Fotografia di viaggio di Jody Macdonald. Cerimonia
    "Montagna dello spettacolo del drago di giada"


    Sebbene abbia scelto di studiare attività ricreative all'aperto all'università, si è anche iscritta a un corso di fotografia facoltativo, che ha acceso il suo amore per il mezzo. Riconoscendo il potenziale per fondere le sue passioni per l'arte e l'avventura, ha iniziato a portare una macchina fotografica in tutte le sue spedizioni di arrampicata, campeggio e pagaiata per documentare le sue esperienze.

    “È diventato un connubio perfetto tra le mie passioni di arte, avventura e viaggi. Dopo l'università sono diventata guida di montagna e rafting. Ho sempre portato con me una macchina fotografica e mi sono divertito a scattare foto delle mie esperienze, ma è stato solo quando ho iniziato a navigare intorno al mondo che ho iniziato a prendere sul serio la mia fotografia. Guardando indietro, penso che sia lì che è iniziato tutto".

    Foto di un uomo che nuota con un elefante di Jody Macdonald
    Rajan l'elefante asiatico e il suo Mahout nelle isole Andamane, India


    La carriera di Jody, sebbene ancora relativamente giovane, è stata notevole. È un'avventuriera e una fotografa in parti uguali che ha trascorso gli ultimi dieci anni attraversando il mondo in barca a vela, treno e vari mezzi, visitando luoghi remoti e isolati, catturando nel contempo immagini straordinarie che trasudano il diverso splendore del nostro pianeta.

    Un ritratto di un giovane della tribù Mundari in Sud Sudan, con il suo bestiame
    Mundari Ritratto, Sud Sudan
    Fotografia di viaggio di Jody Macdonald. Sabbia all'interno di un edificio
    "Città fantasma II"
    Fotografia di viaggio di Jody Macdonald. Sabbia all'interno di un edificio
    "Città fantasma I"


    Ha intrapreso alcune avventure davvero straordinarie. Dal parapendio dalle colossali dune di sabbia dell'arcipelago di Bazaruto in Mozambico all'imbarcarsi in un pericoloso viaggio di 700 chilometri in cima a un treno che trasporta minerale di ferro attraverso l'implacabile deserto del Sahara in Mauritania, o documentare Rajan, l'ultimo elefante sopravvissuto di un gruppo portato alle Isole Andamane e costretto a nuotare per il trasporto di tronchi fino al divieto di disboscamento nel 2002. Le immagini che ha catturato lungo la strada mostrano la sua interazione di abilità, creatività e sincerità, insieme alla sua implacabile curiosità e inflessibile voglia di viaggiare.

    Foto di un uomo in cima a un treno con una tavola da surf nel deserto di Jody MacDonald
    Dalla serie "Viaggio attraverso il Sahara"


    “Penso che il mio amore per l'avventura abbia influenzato la mia fotografia in quasi tutti i modi. La natura stessa del mio lavoro è intrinsecamente avventurosa. Penso che per fare questo lavoro devi goderti le sfide ed essere a tuo agio con il disagio. Gran parte del mio lavoro consiste nell'essere intraprendente e nell'essere in grado di adattarmi rapidamente a situazioni diverse, e il mio spirito avventuroso aiuta sicuramente a portare fiducia in tutte le situazioni imprevedibili in cui mi trovo.

    Fotografia di viaggio di Jody Macdonald. Uomo in acqua con una piccola barca
    Bajau uomo con canoa


    Tuttavia, le sue fotografie non si limitano a catturare la variegata bellezza del nostro mondo, ma comunicano anche ciò che spesso è complesso stories delle destinazioni che visita e delle persone che le chiamano casa. Il suo approccio è basato sull'onestà, il rispetto e l'incrollabile curiosità, evitando narrazioni preconcette per catturare l'essenza di ogni storia. Mentre i temi del cambiamento climatico e delle minacce ambientali emergono spesso nel suo lavoro, l'attenzione di Jody si concentra su "stories di speranza” – storie ispiratrici di individui e comunità che si sforzano di fare la differenza di fronte alle avversità.

    Fotografia di viaggio di Jody Macdonald. Parapendio sulle dune di sabbia e sull'oceano, Mozambico
    Dalla serie 'Marooned in Mozambique'
    Fotografia di viaggio di Jody Macdonald. L'uomo si trovava su una barca
    Pescatore Imragruen, Parco Nazionale Banc d'Arquin, Mauritania
    Fotografia di viaggio di Jody Macdonald. Un uomo che cammina lungo un fiume con le montagne sullo sfondo di Jody Macdonald
    Dalla serie "Cloud Hoppers".


    Recentemente ha collaborato con la World Wildlife Foundation per documentare la Riserva Ecologica di Regua in Brasile. Questa storia ispiratrice ruota attorno al profondo amore di una coppia per la foresta pluviale, che li ha portati a istituire la riserva per proteggere e ripristinare vaste aree della minacciata Foresta Atlantica. I loro sforzi non solo hanno salvaguardato la biodiversità, ma hanno anche riunito le comunità locali per ripristinare regioni frammentate e ripristinare la foresta pluviale perduta, creando un'area protetta di oltre 11,000 ettari, con migliaia di alberi piantati e specie selvatiche reintrodotte.

    “È così stimolante vedere quanto impatto positivo possono avere una o due persone sul mondo che le circonda. Penso che tutti potremmo usare un po' di ispirazione da stories così in questi giorni.”

    Fotografia di viaggio di Jody Macdonald. Un uomo che cammina in un edificio abbandonato nel deserto del Sahara di Jody Macdonald
    Dalla serie "Viaggio attraverso il Sahara"


    Le immagini di Jody catturano davvero lo spirito dell'avventura e mostrano il suo incrollabile impegno sia per l'esplorazione che per la fotografia: una relazione simbiotica che costituisce il fulcro delle sue pratiche. Si pone come uno degli esponenti più singolari del mezzo, un'ispirazione per aspiranti fotografi di viaggio e d'avventura che cercano di trovare la propria voce distinta.

    “Fotografa le cose che sono importanti per te, con cui ti connetti e cerca di renderle consapevoli a modo tuo e con la tua voce. Nessuno sarà in grado di replicarlo, e quindi non fermarti. La persistenza è la chiave.


    Tutte le immagini © Jody MacDonald

    NB: Le iscrizioni al Travel Photography Award 2023 sono aperte fino al 31 agosto. Entra qui.