Tadas Kazakovichius

Editoriale Soon to be Gone

© Tadas Kazakovichius

"Soon to be Gone", dal fotografo lituano Tadas Kazakovichius, è un ritratto profondamente poetico e coinvolgente della vita rurale nella sua terra natale che colpisce al cuore la condizione umana.


─── di Josh Bright, 28 dicembre 2020
  • Completamente autodidatta, Tadas ha iniziato a scattare foto mentre viveva a Londra, poco più che ventenne. Trascorse cinque anni in città, anche se durante questo periodo fece diversi soggiorni prolungati nella sua terra natale, dove trascorse gran parte del suo tempo in campagna.

    Foto a colori di Tadas Kazakevičius da Soon to be Gone, uomo che cavalca un carro, campi
    Algis in viaggio verso i campi. Želviai, distretto di Kelmė. 2018


    Nei tre decenni trascorsi da quando la Lituania è diventata la prima repubblica sovietica a dichiarare l'indipendenza, la sua popolazione è diminuita di quasi un quarto, mentre nelle zone rurali questa cifra è più vicina alla metà.

    Per molti giovani, le opportunità e l'entusiasmo che offre la vita urbana sono un'attrazione troppo grande, costringendoli a radunarsi nella capitale, Vilnius, e sempre più, dal 2004 (quando il paese è diventato un membro a pieno titolo dell'UE) a emigrare in altri paesi. principali città europee.

    Fotografia a colori di Tadas Kazakevičius, da Soon to be Gone edificio abbandonato, campo, alberi
    Repository di segatura. Reškutėnai, distretto di Švenčionys. 2014
    Fotografia a colori di Tadas Kazakevičius, da Soon to be Gone ritratto, tagliare la legna, alberi
    Henrikas accanto al suo bagno. Daužnagiai, distretto di Radviliškis. 2018


    Sebbene Tadas fosse a conoscenza del cambiamento demografico del suo paese da tempo, fu durante le sue visite di ritorno (mentre viveva a Londra) che la realtà lo impressionò profondamente. 

    È tornato definitivamente in patria nel 2012 e, sentendosi obbligato a riconnettersi con queste comunità di campagna in declino, ha iniziato a fotografarle, sebbene all'epoca, senza una visione chiara o un piano di come le immagini si sarebbero collegate tra loro.

    Foto a colori di Tadas Kazakevičius da Soon to be Gone, donna anziana in casa a guardare fuori dalla finestra.
    Genovaitė. Šešuolėliai II, distretto di Širvintos. 2016
    Foto a colori di Tadas Kazakevičius, da Soon to be Gone, ritratto, uomo
    Jonas. Meškasalis, distretto di Alytus. 2017
    Foto a colori di Tadas Kazakevičius da Soon to be Gone, ritratto abbandonato, grani del rosario
    Ritratto abbandonato con rosario. Piktupėnai, distretto di Pagėgiai. 2017


    È stato il lavoro di Dorothea Lange, Walker Evans e altri importanti fotografi che hanno lavorato per il
    Amministrazione della sicurezza dell'azienda agricola durante la Grande Depressione, ciò ha fornito l'ispirazione per quello che alla fine sarebbe diventato questo progetto. Le loro rappresentazioni ormai iconiche della vita rurale a metà e sud-ovest USA, e di coloro che furono costretti a lasciare le loro case in cerca di lavoro, alterarono drasticamente il corso della fotografia documentaria e oggi sono importanti pietre di paragone dell'epoca.

    Foto a colori di Tadas Kazakevičius, da Soon to be Gone, bambini che giocano con il cane
    Bambini. Laumėnai, distretto di Ukmergė. 2016


    Percependo parallelismi tra i loro soggetti e i suoi, nel 2014 Tadas, ora con un'immagine più chiara in mente, ha deciso di catturare ciò che restava della vita rurale nella sua terra natale, prima che fosse troppo tardi.
     

    Ritratto fotografico a colori di Tadas Kazakevičius, da Soon to be Gone donna che tiene il bastone, mucca, campo
    Filomena. Šiaudinė, distretto di Akmenė. 2018
    Foto a colori di Tadas Kazakevičius da Soon to be Gone, casa abbandonata, campi
    Casa abbandonata. Distretto di Panevėžys. 2014


    Nel corso di cinque anni ha compiuto innumerevoli viaggi attraverso il paese, percorrendo oltre 7000 km, prevalentemente su una moto 50cc, che ha acquistato con una borsa di studio concessagli dal Consiglio lituano per la cultura.

    Le immagini profondamente avvincenti che ha catturato ritraggono le persone, i luoghi, gli animali e le sottili minuzie che compongono queste comunità in rapida scomparsa, il tutto lavato in toni naturali tenui che conferiscono loro una qualità simile alla pittura.

    Fotografia a colori di Tadas Kazakevičius, da Soon to be Gone ritratto, uomo anziano e donna a casa, carta da parati
    Aldona e Stasys. Vilijampolė, distretto di Kaunas. 2015


    Il ritmo è lento e considerato, a causa del suo approccio assiduo, in particolare il suo uso della fotocamera Hasselblad di medio formato e riflette la vita in aree in cui i metodi di coltivazione tradizionali sono ancora prevalenti e dove i residenti sono prevalentemente anziani.

    I ritratti in arresto di contadini e lavoratori agricoli sono occasionalmente accompagnati da soliloqui che riflettono sulla loro esistenza, mentre edifici in rovina e spesso abbandonati fungono da emblemi di un tempo passato.

     


    L'iconografia religiosa appare frequentemente, un riflesso dei valori "tradizionali" che sono ancora alla base della vita quotidiana qui e, forse, una metafora della fede duratura nella terra che la sua gente conserva.

    A volte, vediamo bambini piccoli che giocano tra i paesaggi tigrati; ci chiediamo se un giorno diventeranno i guardiani delle loro comunità o forse, come tanti prima di loro, lasceranno le loro case in cerca di un'esistenza più moderna.


    Sebbene motivato e permeato dal sottile senso di perdita che il titolo suggerisce, in Soon to be Gone, ciò che Tadas ha catturato, è la stoica bellezza e resilienza di ciò che rimane. Le immagini non sono apertamente cupe, piuttosto, costituiscono un ritratto schietto ma allo stesso tempo romanticizzato di uno stile di vita sempre più evaporante e sconosciuto, definito dalla semplicità, dalla modestia e da un profondo senso di pace, a cui tutti aspiriamo.

    - "Soon to be Gone”, il fotolibro è ora disponibile (compresa un'edizione limitata di 25 copie con copertine ricamate in vero lino). Per acquistarne una copia, contatta direttamente Tadas tramite il suo di LPI.


    Tutte le immagini © Tadas Kazakovichius